Neato vs Roomba: qual è il migliore?

Confronto Neato VS RoombaCon la crescita esponenziale di popolarità dei robot aspirapolvere, il dibattito Neato vs Romba ultimamente si è acceso. Indubbiamente sono i migliori marchi sul mercato, ma chi la spunta 🙂 ?

Mi sono cominciato ad interessare ai robot aspirapolvere fin dall’inizio (già dai Roomba 400). Ho avuto sia Roomba che Neato, ho amato moltissimi modelli e faticato con altri.

Prima di iniziare il confronto, ecco alcune informazioni sui due marchi….

Alcune informazioni sulle due società

Roomba: La società dietro ai Roomba – iRobot- ha iniziato la sua attività negli anni ’90, ma si occupava di altro. Da allora, la società si è allargata ed ha iniziato a produrre diverse soluzioni per l’industria militare e prodotti domestici. I loro robot spaziano dall’ambiente militare, ai pulitori automatici di piscine, fino ad arrivare agli aspirapolvere.

Neato: La Neato Robotics è una società più piccola rispetto a iRobot, ma vanta un bel team di esperti e tecnici ingegneri che si occupano esclusivamente di robot aspirapolvere. Fondata nel 2010, la Neato ha già lanciato sul mercato diverse generazioni di robot. Il suo punto debole rispetto a iRobot è la dimensione come società, ma il suo punto di forza è la ricerca continua di nuove tecnologie.

Per questo confronto terrò conto degli ultimi modelli di ogni linea. Anche se Neato Robotics ha sul mercato nuove soluzioni come la “Serie Signature” e la “Serie Botvac”, il modello più venduto è ancora il XV e faremo il confronto con la serie 700 dei Roomba, la più venduta per iRobot.

Guarda tutte le recensioni di robot aspirapolvere.

Neato XV vs Roomba Serie 700

Confronterò questi due brand su diversi aspetti: Design, Tecnologia di Pulizia, Carica, Manutenzione, Accessori e Prezzo.

Design

Sia Neato che Roomba hanno un design moderno. Ma quello che conta è la funzionalità di questo design.

Entrambi i robot sono più o meno della stessa dimensione, entrambi hanno un paraurti sul davanti, ma ci sono alcune differenze.

Neato: Il Neato XV-21 ha il davanti piatto e il dietro circolare. Questo aiuta molto queste macchine nei bordi circolari e li pone al di sopra della concorrenza. Per quanto riguarda i materiali di costruzione, Neato sembra essere costruito con plastica economica. Roomba ha finiture più industriali.

Il modello XV-21 ha un ampio raccoglitore per la polvere, più largo dei Roomba 700 ed anche della Serie 800. Indubbiamente, Neato è la società con i raccoglitori di polvere più grandi del mercato dei robot aspirapolvere.

Roomba: Uno dei problemi dei Roomba rispetto ai Neato, è che il design circolare fornisce una pulizia meno accurata negli angoli. Però c’è da dire che questo particolare design li rende più agili, specialmente quando devono cambiare direzione. I Neato sono più lenti da questo punto di vista, perchè prima di cambiare direzione devono girarsi sul davanti.

Un vantaggio dei Roomba è il motore più silenzioso e un avanzato touch screen. Questo è quello che distingue i Roomba.

Il design dei Roomba è più sottile, sono in grado di andare sotto tutti i mobili.

Chi è il vincitore? Bé, sono simili. Ma in questa categoria, Neato presenta un design più funzionale. Anche se il cambio di direzione più veloce e la minore altezza sono caratteristiche notevoli, la pulizia meno accurata degli angoli regala un grande vantaggio ai Neato. Se devi andare tu a pulire gli angoli manualmente, è una gran perdita di tempo. Anche il raccoglitore più ampio è un altro vantaggio dei Neato.

Insomma, questo punto va ai Neato.

Tecnologia di pulizia

Questo è il più importante test per un robot aspirapolvere. Dietro alle caratteristiche “cool”, alla base ci deve essere una grande tecnologia di pulizia. Fortunatamente, sia Neato che Roomba sono all’avanguardia da questo punto di vista. Sfortunatamente, questo rende le due società difficili da confrontare.

Neato: Neato ha la migliore aspirazione del mercato. Inclusi i Roomba.  Questa potentissima aspirazione pone Neato come leader del mercato. Le loro spazzole rotanti in silicone significano meno lavoro per te, perchè i peli degli animali e la polvere non intasano facilmente il meccanismo di pulizia.

Forse l’unico inconveniente della tecnologia di pulizia Neato è il rumore. E’ significativamente più rumoroso rispetto ai Roomba.

Roomba: Anche se Roomba non ha lo stesso potere aspirante dei Neato, cerca di sopperire in diverse maniere. Se Neato ha la migliore aspirazione, Roomba viene subito dopo. La tecnologia “Persistent Passing” sopperisce alla minore potenza aspirante, imitando gli aspirapolvere tradizionali: passa più volte su una stessa area fino a quando non è completamente pulita. I nuovi Roomba 800 sono migliorati da questo punto di vista. Con il sistema AeroForce catturano il 50% in più di sporco rispetto alla serie 700.

Anche se i Roomba sono molto migliorati, Neato vince questa categoria, specialmente con i nuovi dispositivi. Certamente, questa è una categoria molto delicata e il risultato può cambiare con i nuovi modelli che arriveranno. Per adesso, l’aspirazione conta molto.

Un punto a Neato.

Programmazione

Questa non è la prima caratteristica che ci viene in mente quando consideriamo un robot aspirapolvere. Ma, per chi li usa spesso, è diventata una delle specifiche più importanti.

Non tutti i robot aspirapolvere hanno l’auto-programmazione. Fortunatamente, entrambi, Neato e Roomba hanno questa caratteristica, ma la svolgono in modo diverso.

Neato: Neato offre un intervallo di preselezione di 15 minuti. Ciò significa che puoi settare le ore a 12:00, 12:15, 12:30, 12:45, 13:00. E’ sufficiente per molti di noi, ma confrontato con Roomba, diviene una limitazione non necessaria.

Roomba: I Roomba permettono completa libertà di programmazione. Puoi scegliere qualsiasi orario. Per questo motivo, Roomba stravince questa categoria.

Un punto ai Roomba.

Ricarica/Batteria

Come per ogni apparecchio, la durata della batteria è essenziale, determina la qualità dell’apparecchio stesso. I robot aspirapolvere con una durata della batteria maggiore – assumendo tutte le altre caratteristiche uguali – sono ovviamente più appetibili.

Neato: I Neato sono capaci di trovare la base di ricarica automaticamente, in teoria quindi non dovrai preoccuparti di ricaricare il dispositivo. Tuttavia, navigare verso la stazione di carica, è anch’essa un’arte 🙂 . I Neato possono rimanere bloccati quando cercano di andare verso la base di ricarica, un vero inconveniente. Quando trova la base, però, il processo è più veloce rispetto ai Roomba.

Roomba: Anche se i Roomba impiegano più tempo per tornare alla base, hanno una migliore capacità nel trovare il percorso. Trovano sempre la base. Ovviamente questa categoria è vinta dai Roomba.

Un punto Roomba.

Manutenzione

La manutenzione di un robot aspirapolvere idealmente non dovrebbe essere difficile.

Un dispositivo abbastanza intelligente da pulire la tua casa autonomamente, dovrebbe essere altrettanto intelligente e prendersi cura di se stesso, giusto?

Neato: Il raccoglitore di sporco più ampio di Neato è un immediato punto a favore. Tuttavia, quando il raccoglitore inizia a riempirsi, Neato ha dei piccoli problemini. Comincia a spargere strisce nere sul tuo tappeto. Stranamente, il cestino più ampio non significa che devi svuotarlo meno spesso. Devi svuotarlo almeno una volta a settimana.

Un altro problema dei Neato è che probabilmente dovrai pulire i sensori ogni 8-10 usi, perchè possono venire bloccati dalle particelle di polvere.

Roomba: Il nuovo raccoglitore AreoVac dei serie 700 non è male. Usandolo tutti i giorni, dovrai svuotarlo una volta a settimana … anche se il contenitore è più piccolo. Questo probabilmente è dovuto ad una tecnlogia superiore.

Con la Virtual Lighthouse, non dovrai preoccuparti del tuo Roomba (tranne per svuotare il cestino). Il Roomba e la Lighthouse si accendono automaticamente seguendo la tua programmazione.

I Roomba generalmente sono molto più affidabili rispetto ai Neato. Neato non è male, ma su questa area vince Roomba.

Un aspetto importantissimo da considerare è il mercato dei pezzi di ricambio. Fortunatamente sia Roomba che Neato sono efficientissime su questo aspetto. Roomba, però, ha una grandissima selezione.

Un punto Roomba

Accessori

Roomba e Neato, più o meno sono dotati degli stessi accessori. Entrambe ti vengono consegnate con la base di ricarica e i vari manuali d’uso.

Neato: I Neato sono dotati di strisce magnetiche per delimitare le zone limite della casa. Hanno anche due spazzole di ricambio. Le strisce magnetiche sono ok, ma  non abbastanza sexy 🙂 come la soluzione dei Roomba.

Roomba: I Roomba sono dotati di un Virtual Wall (Lighthouse). Emette un raggio invisibile che avverte il Roomba di non pulire certe aree della tua casa (se ti servono, puoi ordinare altri Virtual Wall addizionali).

Fortunatamente, i Virtual Wall possono essere settati per accendersi quando si accende il Roomba. I Roomba hanno anche 3 filtri di ricambio.

Anche solo il Virtual Wall rende il Roomba il nostro favorito.

Un punto ai Roomba.

Prezzo

Non prendiamoci in giro, il prezzo è un fattore determinante.

Posso dire chiaramente, che solo sul prezzo, Neato è il netto vincitore. Se hai un budget più limitato e vuoi disperatamente un ottimo robot aspirapolvere, Neato è la scelta più azzeccata.

Un punto Neato.

Conclusioni: Neato vs Roomba … chi vince?

Ecco una tabella riassuntiva dei punti di forza delle due linee:

Roomba Neato
Design X V
Tecnologia di pulizia X V
Programmazione V X
Ricarica/Batteria V X
Manutenzione V X
Accessori V X
Prezzo X V
Risultato Finale 4 3

In parole povere, se li compari testa a testa, i Roomba sono dispositivi migliori. E’ stata una dura battaglia, ma i Roomba vincono il testa a testa 4-3.

Per approfondire le caratteristiche chiave dei robot aspirapolvere attualmente sul mercato, leggi questo articolo con i migliori aspirapolvere robot.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *